“Volley in rete”: un progetto per diffondere i sani valori dello sport

Facilitare il raggiungimento di obiettivi comuni e condivisi, oltre a quelli di ogni singola società, perseguendo un’unica proposta educativa, sportiva e culturale nel rispetto delle peculiari individualità che ogni sodalizio partecipante possiede. È lo scopo del progetto “Volley in rete” sviluppato su impulso del supervisore ed allenatore di serie A Antonio Stella che ha subito incontrato l’adesione delle società Joy Volley, Costa Volley, Elfa Volley, Serra nel Volley, Volley Blue Angels Cotronei. L’obiettivo di fondo è quello di educare i giovani atleti e tutti i principali “portatori di interesse” verso un concetto autentico di sport, orientato al futuro, da raggiungere attraverso metodi innovativi e valori etici solidi, forti e condivisi. In quest’ottica la palestra diventa un luogo dove si trasmettono competenze che aiutano la crescita personale, in cui è facile insegnare il rispetto delle regole, la dedizione, la lealtà, la sincerità nei rapporti. Il luogo dove poter stare bene con gli altri in ogni occasione, dove fare cultura dello sport e dove poter sperimentare e accrescere le proprie capacità motorie. Dove applicarsi insieme per un obiettivo comune, nutrendo un sano agonismo e sviluppando quelle che sono delle fondamentali “abilità per la vita”, come indicato anche dalle più recenti linee guida della Comunità Europea. Collaborazione tecnica tra gli allenatori, collaborazione sulla gestione, camp, card: questi solo alcuni dei punti che insieme verranno portati avanti naturalmente senza sostituirsi agli organi federali che restano sempre il punto di riferimento. Il progetto resta aperto ad altre società che intendono collaborare.

 

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento