Vibonese raggiunta al 93’, la beffa dopo l’illusione

VIBONESE - CASERTANA 1 - 1

*di Fabio Signoretta – Trattandosi di scontro diretto, la posta in palio era alta. E il nervosismo visto dal primo all’ultimo minuto di gioco ne è stato la dimostrazione.
Ma l’1-1 finale, per come maturato, sta molto più stretto alla Vibonese che agli ospiti. Ospiti che sono stati costretti a giocare in inferiorità numerica dal 35’ del primo tempo per l’espulsione di Vacca, che si è fatto ingenuamente ammonire per la seconda volta per un fallo su Silvestri. E l’unica vera emozione della prima frazione di gioco è stata proprio il cartellino rosso del giocatore ospite classe ‘90. Per il resto poco o nulla.

Nel secondo tempo, cambia il ritmo della partita e al minuto 71’, dopo ripetuti attacchi, la squadra di casa trova meritatamente il vantaggio con Camilleri sullo sviluppo di un corner. La trama non cambia ed è sempre la Vibonese ad avere occasioni da rete al minuto 75’ con Taurino e al minuto 91’ con un contropiede sciupato clamorosamente dal subentrato Rezzi. E la Vibonese paga caro questi errori perché al minuto 93, alla prima vera occasione da rete, la Casertana trova con grande cinismo la rete del pareggio con Mancino in mischia.
I fischi giunti dalla tribuna locale nei confronti della propria squadra hanno coperto gli applausi giunti invece dalla curva e testimoniano la delusione per un pari che sa di occasione sprecata.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento