Vibo, Pd: “Lo sviluppo economico e turistico deve ripartire anche da Bivona”

“Nuove Prospettive” torna a Bivona e lo fa tra la gente: ieri, presso il campetto adiacente alla Chiesa Nuova della frazione vibonese, il Partito Democratico ha voluto incontrare i residenti per affrontare le problematiche del territorio e per proporre nuove ed importanti soluzioni alle stesse.

Numerosi i cittadini che hanno preso parte all’incontro organizzato dal segretario di Circolo di Vibo Marina,  Francesco Barbieri.

Sono intervenuti il candidato a sindaco Stefano Luciano, il segretario provinciale del Pd Enzo Insardà, il candidato Mimmo Rito ed era presente anche il già deputato Bruno Censore.

Bivona è una ricchezza per il nostro territorio, eppure qui manca l’ordinarietà  – ha esordito Barbieri – Abbiamo un’industria naturale e non clonabile che è il mare che va assolutamente reso balneabile per rilanciare la città ed inserirla nei circuiti del turismo internazionale. Siamo stati tenuti sotto scacco dalle precedenti amministrazioni – ha continuato il segretario di Circolo – ed oggi abbiamo bisogno di un sindaco giovane, determinato e coraggioso a cui non tremi la mano se dovrà firmare provvedimenti.

Dobbiamo superare i vincoli burocratici e credere  fermamente che la valorizzazione delle frazioni e del Porto di Vibo Marina, possa essere il punto di partenza per l’avvio dello sviluppo economico e turistico, anche grazie agli investitori privati”.

 “Questo incontro partecipato permette la riscoperta della comunità – ha detto Insardà – ed è dalla dimensione comunitaria che deve ripartire la politica, tornando tra la gente, per le strade.”

Luciano ha ricordato il suo “personale e rinnovato impegno politico ed istituzionale e la necessità prioritaria di risolvere il problema del torrente Sant’Anna per rilanciare Bivona”.

Balneabilità, pulizia delle spiagge, attuazione del progetto Maione, recupero della Tonnara, bonifica e riqualificazione dell’ex cementificio, recupero delle accise e l’approvazione del piano strutturale e del piano spiaggia “sono i punti principali su cui lavorare per ridare a Bivona la dignità che merita”.

Contenuti correlati