Vibo, minaccia con la pistola un giovane ritenendolo l’amante della moglie: 64enne posto ai domiciliari

Nel pomeriggio di ieri, una pattuglia della Squadra Volante di Vibo Valentia è intervenuta presso un distributore di benzina del capoluogo per la segnalazione della presenza di un uomo armato di pistola.

Il personale, giunto sul posto, ha accertato che un sessantaquattrenne, incensurato, aveva appena minacciato un giovane con una pistola, per motivi legati a dissidi di carattere privato. Secondo le prime informazioni, l’uomo avrebbe temuto una relazione della moglie con il giovane.

Dopo averlo disarmato, gli operatori hanno arrestato il sessantaquattrenne in flagranza dei reati di porto abusivo di arma da fuoco e minaccia aggravata, sequestrandogli una pistola semiautomatica calibro 7,65 col cane armato e il caricatore fornito di 7 cartucce, per la quale era autorizzato alla mera detenzione e non anche al porto fuori dalla propria abitazione.

Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità giudiziaria.

Contenuti correlati