Vibo Marina, il meetup “Vibonesi in Movimento” ha promosso la “Festa degli alberi”

*di Francesco Castagna – Domenica scorsa, la piazzetta nei pressi di via Emilia a Vibo Marina, è stata scelta quale luogo per riscoprire un’antica tradizione dei tempi passati conosciuta come la “Festa degli alberi”.

Ad organizzare l’evento ci hanno pensato gli attivisti del meetup “Vibonesi in Movimento”, accompagnati dai consiglieri comunali di minoranza, Luisa e Domenico Santoro. Già dalle dieci del mattino, i cinquestelle vibonesi erano sul posto per coordinare le operazioni, le quali sono state suddivise in due fasi. La prima fase ha previsto l’eradicazione dei vecchi tronchi delle precedenti palme piantate in loco, ormai morte a causa del “punteruolo rosso” (malattia tipica dell’area del Mediterraneo che ha distrutto migliaia di piante negli ultimi anni), per mezzo di un piccolo escavatore meccanico preso in affitto dagli attivisti. La seconda fase ha riguardato invece la vera e propria piantumazione delle nuove piante, per un totale di sette palme innestati. A differenza delle precedenti, queste palme sono però di una qualità diversa e che resiste più facilmente agli attacchi di alcuni tipi di insetti. “Abbiamo fortemente voluto riavviare questa tradizione – conferma l’attivista pentastellato Silvio Pisani – poiché Vibo, sia al centro ma soprattutto qui alla marina, ha un gran bisogno di alberature. Piuttosto che abbattere in maniera indiscriminata alberi secolari come è stato fatto in tempi recenti, e qui mi riferisco alla storica pineta della marina o ai pini di piazza Annarumma su a Vibo, noi attivisti del M5S vogliamo sensibilizzare i cittadini sull’importanza fondamentale del verde per il futuro delle nuove generazioni”. L’attivista continua poi con una comunicazione: “Visto dunque il gradimento riscontrato tra la gente, domenica prossima (2 dicembre) saremo sul lungomare di Bivona a piantumare altri alberi nelle piazzole di arredo urbano che oggi versano vuote ed in condizioni di abbandono e sporcizia”.

Contenuti correlati