Vibo, Lo Schiavo: “Sospendere i tributi e convocare un Consiglio straordinario sull’emergenza Covid-19”

“Ho letto le preoccupazioni del sindaco della città di Vibo sul rischio di dissesto finanziario che si abbatterà sugli Enti locali, ed in particolare sulla nostra città. Preoccupazioni che condivido e che dovranno essere portate all’attenzione della politica nazionale”.

Lo afferma l’esponente dei “Progressisti per Vibo” Antonio Lo Schiavo che, riconosce che, “tuttavia, in questo momento, non si può chiedere ai cittadini vibonesi il pagamento dei tributi locali, in particolare alle categorie più danneggiate dall’epidemia. Penso in particolare ai commercianti che hanno dovuto chiudere la propria attività, e a chi non dispone di tutele economiche. 

Per questo motivo – sostiene – chiederò al consigliere comunale della nostra area politica, dottoressa Loredana Pilegi che si faccia promotrice della richiesta di sospensione temporanea della riscossione dei tributi locali, investendo del problema la massima assise comunale, a cui spetterà il compito di  decidere sul punto e di modulare i termini della sospensione e le eventuali categorie che ne potranno beneficiare”. Lo Schiavo annuncia poi di chiedere alla stessa Pilegi di “promuovere, unitamente agli altri consiglieri,  la convocazione straordinaria del Consiglio comunale, per discutere dell’emergenza Covid-19 e delle misure già adottate o da adottare in città. Proprio in questa fase – conclude – la politica deve dimostrare la propria presenza  a favore della città. Uniti ce la faremo”.

Contenuti correlati