Vibo. L’esibizione dell’Ancri conclude “I concerti del giovedì, un’idea per la città”

Con l’esibizione del “Fausto Torrefranca Clarinet Choir” magistralmente diretto dal Maestro Francesco Giardino, si è conclusa nell’auditorium dello Spirito Santo di Vibo Valentia la rassegna de “I concerti del giovedì, un’idea per la città”, organizzata dal Conservatorio di Musica “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia.

Quest’ultimo concerto ha visto impegnata la Associazione nazionale Cavalieri al merito della Repubblica italiana in qualità di patrocinante, l’ultima in calendario tra le dodici associazioni che si sono alternate sul palcoscenico musicale più esclusivo della città per proporre le proprie idee e per spiegare alla collettività anche gli scopi sociali che caratterizzano l’associazione ed il suo impegno a conseguirli con successo.
Nel corso della manifestazione, presente un numeroso pubblico, l’Ancri vibonese ha colto l’occasione per consegnare una targa al cavalier Francesco Galeano, socio e segretario della sezione, a testimonianza dell’apprezzamento nei suoi confronti per la medaglia di bronzo al Valore Civile che gli è stata rilasciata ultimamente dal Presidente della Repubblica per il suo gesto grazie al quale una giovane vita è stata salvata, un fulgido esempio di ciò che deve rappresentare il valore e la responsabilità di essere un “Insignito della Repubblica”.
“Esprimiamo soddisfazione – sostengono i rappresentanti dell’Ancri – per la riuscita della serata ed il vivo compiacimento per essere stati parte attiva di quel gruppo di associazioni che, aderendo alla proposta del Conservatorio di Musica, hanno dato prova di quanto si possa fare per contribuire fattivamente alla crescita culturale della comunità, in coerenza con l’attività che la sezione vibonese dell’Ancri sta realizzando sin dalla sua costituzione. Nel complimentarci con il presidente del Conservatorio, Francesco Vinci, e con il Direttore Maestro Francescantonio Pollice, per la brillante idea attuata con successo e per aver individuato nel giornalista Maurizio Bonanno un coordinatore dimostratosi all’altezza del compito, confermiamo la volontà della nostra associazione a voler essere ancora parte attiva di una possibile, soprattutto auspicabile, prossima iniziativa in grado di confermare, e se possibile rafforzare, il successo di questa appena conclusa”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento