Vibo, i consiglieri di “Città Futura” condannano Luciano: “E’ sempre più irresponsabile e arrogante”

"Ha fatto registrare, da candidato a sindaco, la peggior performance del centrosinistra della storia della città"

“C’è gente – è la contestazione mossa dal Gruppo consiliare vibonese ‘Città Futura’- che è così immobile che frange i flutti del destino e non troverà mai una novità nemmeno se gli passerà vicino. Stiamo parlando del presunto leader del Partito Democratico in Consiglio comunale, sonoramente bocciato dai vibonesi alle scorse elezioni comunali, sempre più solo ed isolato non solo all’interno dell’emiciclo comunale, ma anche tra i cittadini vibonesi.

Capiamo il disagio da cui oggi è affetto il consigliere Luciano, visto che lo stesso ha fatto registrare, da candidato a sindaco, la peggior performance del centrosinistra della storia della città di Vibo. “È sempre più evidente – polemizzano i consiglieri Gerlando Termini, Giuseppe Cutrullà, Stefania Ursida, Danilo Tucci, Antonino Roschetti e Paola Cataudella – la notevole differenza tra chi amministra e chi invece cerca solo visibilità sui quotidiani. Da una parte c’è una maggioranza che con i consiglieri e gli assessori lavora per la città; dall’altra un capogruppo del PD che si dimostra sempre più irresponsabile e arrogante nel corso dei Consigli comunali. Da una parte c’è una maggioranza coesa che progetta, cerca le risorse e approva opere e iniziative; dall’altra c’è un Partito Democratico contrario a prescindere ed incapace di proporre soluzioni alternative condivise al suo interno, spaccato in più correnti incapaci di dialogare tra loro e con la maggioranza. Rimaniamo quindi in attesa che il capogruppo del PD possa prima o poi portare un serio contributo alla vita amministrativa. Ad oggi registriamo solo sterili e inutili polemiche e attacchi personali agli assessori o ai consiglieri, ‘colpevoli’ di svolgere il proprio lavoro per il quale sono stati eletti dai cittadini vibonesi. Al consigliere Luciano ci sentiamo di dare un consiglio: si liberi da fantasmi interiori che lo affrangono dalle ultime elezioni e si dedichi alla attività politica con serietà e serenità”. Dopo 10 anni di Consiglio comunale – è la critica finale avanzata dai rappresentanti di ‘Città Futura’ – sarebbe ora che il consigliere Luciano diventasse propositivo e costruttivo mettendo fine, così , al suo essere disfattista e deleterio per la nostra città”.

Contenuti correlati