Vibo, è ancora vivo il ricordo di Micheal James Cuccione

*di Andrea Congestrì – Il 13 gennaio di 19 anni fa veniva a mancare Michael James Cuccione, giovane di origini vibonesi stroncato da un male incurabile. Una vita travagliata, conclusasi a soli 16 anni. Il suo ricordo, però, è ben impresso nelle menti di molti cittadini. 

La biografia

Michael James Cuccione (5 gennaio 1985 – 13 gennaio 2001) è stato un attore italo-canadese (di padre vibonese), cantante, ballerino, autore e attivista per la ricerca sul cancro. Era conosciuto per il suo ruolo di “QT” nella boy band “2ge+Her”. Era nato a Burnaby, in British Columbia, e cresciuto nella vicina Coquitlam dai suoi genitori Domenic e Gloria Cuccione. Nel luglio 1997, una richiesta che Michael fece per incontrare la star di Baywatch, David Hasselhoff, gli consentì di ottenere un ruolo in un episodio dello show come Charlie Dodson Hays, vittima del cancro nella vita reale.

I produttori di “2ge+Her” avevano già accettato di girare un film (e più tardi una serie tv) a Vancouver, quando hanno scoperto Michael e lo hanno scelto nella parte di Jason “QT” McKnight. La serie è stata un successo immediato, così come la successiva colonna sonora dello spettacolo. La band è diventata così popolare tra i fan e gli artisti, tanto da aprire le date del tour della popstar mondiale Britney Spears. Entrambe le colonne sonore hanno colpito la Billboard Top 100. Il film “2ge+Her” è stato distribuito il 21 febbraio 2000, mentre la serie è stata trasmessa il 15 agosto dello stesso anno su Mtv.

Michael aveva appena iniziato a registrare la seconda stagione, quando ha cominciato a soffrire di problemi respiratori, dovuti alle complicazioni dei suoi precedenti trattamenti antitumorali, tanto da aver richiesto un serbatoio di ossigeno sul set. I suoi problemi sono aumentati ed ha così dovuto rinunciare a diverse registrazioni dello spettacolo e apparizioni in pubblico. 

Nel dicembre 2000 Michael non è stato in grado di combattere gli effetti di un piccolo incidente automobilistico ed entrato in ospedale il 4 dicembre per curare una polmonite. Ha trascorso il resto della sua permanenza con un respiratore e ha celebrato i suoi ultimi Natale, Capodanno e compleanno in ospedale, prima di soccombere per problemi all’apparato respiratorio il 13 gennaio 2001. Esattamente otto giorni dopo il suo sedicesimo compleanno.

La fondazione

La Michael Cuccione Foundation è stata fondata il 12 Marzo 1997 con scopi e obiettivi ben precisi. L’intento è quello di raccogliere fondi, ricevere lasciti, doni e donazioni volontarie di ogni tipo da accumulare in un fondo dedicato esclusivamente alla ricerca sul cancro e per finanziare gli ospedali pediatrici situati in Canada e Nord America. 

Al contempo la missione è anche quella di sensibilizzare le persone sul tema, ovvero aumentare la consapevolezza della necessità di finanziare la ricerca sul cancro, e promuovere impegni di diffusione motivazionale nelle scuole, nelle imprese e a livello governativo. Ma lo scopo della fondazione è soprattutto quello di fornire un supporto concreto ed emotivo ai malati di cancro e alle loro famiglie, oltre, ovviamente, a finanziare in maniera fattiva la ricerca sul cancro infantile anche attraverso una serie di eventi sportivi e ludici.

Il ricordo

La città di Vibo Valentia ha avuto modo di omaggiarlo e ricordarlo, attraverso la costruzione di un busto bronzeo situato all’interno del cortile della scuola elementare “Don Bosco”. L’iniziativa del monumento è stata ideata da un comitato composto da liberi cittadini, a cui la figura di Michael Cuccione stava particolarmente a cuore. 

Lo scorso 5 gennaio sarebbe stato il 34esimo compleanno del giovane attore, mentre il 13 dello stesso mese ricorre il 19esimo anniversario della morte. Negli anni passati sono state organizzate delle iniziativa con finalità commemorative e divulgative, in onore di questo talentuoso e sfortunato ragazzo, che merita di essere conosciuto e ricordato da tutti, come un figlio che ha dato lustro alla nostra terra.

Un gruppo di cittadini sta portando avanti anche un’altra iniziativa, che consiste nell’intitolazione di una via alla memoria di Michael Cuccione. Un progetto portato avanti grazie anche al contributo del consigliere comunale Marco Miceli, che interessatosi della storia ha accolto l’istanza e si è attivato presso gli uffici comunali. Quando la strada verrà individuata, i genitori del giovane scomparso prematuramente verranno a Vibo Valentia per “abbracciare” l’intera comunità. Una comunità che non dimentica i figli di questa terra.

Contenuti correlati