Viabilità nelle Serre, “Combatto” punge l’Amministrazione Tassone

"E' stato creato il principio di non aderire ad alcun partito politico per moltiplicare al massimo la funzione civico"

“Il 5 febbraio – fanno sapere i componenti Bruno Salerno, Angelo Rachiele, Biagio Figliucci, Vincenzo Albanese, Salvatore Iorfida, Giovanni De Stefano, Raffaele De Stefano – si è svolta la prima riunione dell’anno del Direttivo dell’aggregazione civica ‘Combatto’.

La riunione ha avuto come ordine del giorno ‘Decisione linea programmatica territorio di Serra San Bruno’. Diversi sono stati gli interventi, tra i quali si segnala la necessità di sollecitare l’Amministrazione Comunale ad intervenire sul Piano del bosco con particolare riferimento alla politica di taglio ad oggi bloccata. C’è chi ha auspicato vicinanza e solidarietà alla Pro Loco Serra San Bruno rimasta al momento senza una sede e chi ha rimarcato la necessità di rafforzare e far crescere il gruppo nell’esclusivo interesse del territorio in vista di future iniziative”.
“Nel corso del dibattito – rendono noto i membri – è stata lanciata la proposta per i componenti del sodalizio di non aderire ad alcun partito politico e, per adesso, a nessun movimento politico. Si è discusso anche sulla necessità di creare una linea programmatica chiara e decisa per il futuro anche alla luce della carenza nell’agenda politica dell’Amministrazione Comunale di misure, proposte ed interventi in tema di isolamento territoriale.
Al termine dei lavori è stato creato il principio di non aderire ad alcun partito politico per moltiplicare al massimo la funzione civica. Parola d’ordine è lo sviluppo del territorio di Serra San Bruno rispetto al quale non mancheranno forti critiche costruttive che il gruppo lancerà all’Amministrazione Comunale, rea di non aver ad oggi dato spazio ad iniziative anti-isolamento”. “Si procederà, inoltre, alla costituzione ufficiale dell’aggregazione civica – è la conclusione di ‘Combatto’ per dare concretezza partecipata all’azione”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento