Vertice tra Ministero e Regione: Traversale delle Serre e strada Catanzaro-Crotone al centro del confronto

Si è tenuto oggi a Roma, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, un incontro operativo tra il viceministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancellieri e l’assessore regionale alle Infrastrutture Domenica Catalfamo.

Nel corso dell’incontro l’assessore, per come ampiamente condiviso con il presidente della Giunta regionale Jole Santelli, ha rappresentato tutte le numerose ataviche criticità del sistema infrastrutturale calabrese, evidenziando che gli interventi necessari, anche i più urgenti, non risultano inclusi tra le infrastrutture da finanziare con priorità nell’ambito del programma di rilancio che il Governo sta predisponendo, prevedendo anche l’utilizzo delle risorse recentemente stanziate dall’Unione Europea.

L’incontro ha riguardato principalmente la realizzazione delle infrastrutture stradali ed in particolare si è discusso della necessità di rafforzare i collegamenti infrastrutturali della Calabria con le grandi reti nazionali ed europee e di dare indirizzo ad Anas per procedere prioritariamente su sei grandi interventi:

1. Progettazione definitiva e realizzazione della strada a quattro corsie di collegamento Sibari-Rossano;

2. Progettazione definitiva della strada di collegamento a quattro corsie Catanzaro-Crotone;

3. Studio di fattibilità e valutazione di proposte progettuali relativamente all’adeguamento e messa in sicurezza della strada Rossano-Crotone;

4. Progettazione definitiva del tratto Cosenza – Altilia dell’Autostrada A2, in considerazione del fatto che è l’unico tratto della rete TEN-T a non essere adeguata;;

5 Progettazione del completamento della Strada Trasversale delle Serre;

6. Verifica e adeguamento alle nuove normative e ai nuovi dati di traffico dei progetti dei Megalotti di collegamento Catanzaro Lido – Reggio Calabria con eventuale individuazione di soluzioni più sostenibili dal punto di vista tecnico, economico e ambientale. In merito a tale richiesta è emersa in tutta la sua gravità la totale assenza di interventi sull’intera area della fascia ionica centro-meridionale, su cui in atto non risulta alcuna programmazione.

Durante l’incontro, importanti passaggi anche sugli interventi sulla rete ferroviaria jonica e tirrenica e sulle grandi opere necessarie alla realizzazione del collegamento viario e ferroviario con la Sicilia tramite il completamento del Corridoio TEN-T Scandinavo-Mediterraneo.

Nella riunione, al quale erano presenti anche i competenti vertici tecnici del MIT e della Regione Calabria, sono state inoltre ampiamente esaminate tutte le criticità rappresentate, condividendo l’urgenza che le stesse vengano concretamente affrontate finanziando le opere già progettate e rivisitando adeguatamente la programmazione di competenza ministeriale sulla base della reale impellenza che la Calabria ha di recuperare il proprio deficit infrastrutturale.

Contenuti correlati