Vazzano, dopo la surroga dei consiglieri di minoranza il sindaco attacca: “Finalmente un approccio collaborativo, finora solo fallimenti politici dell’opposizione”

Il Consiglio comunale di Vazzano nella seduta del 31 marzo ha deliberato la surroga di due nuovi consiglieri di minoranza subentrati ai dimissionari Stefano Moscato e Raffaele Tassone.

Sulla vicenda è intervenuto il sindaco Vincenzo Massa che ha precisato che “alle dimissioni del  capogruppo di minoranza dott. Raffaele Tassone e del futuro candidato alla carica di sindaco per la lista Vazzano Bene Comune, nel giro di poche ore si è aggiunta la rinuncia alla surroga del candidato, non eletto, Domenico Urzetta”.

Il racconto del primo cittadino è carico di considerazioni politiche e specifica che “il travaglio politico del gruppo di minoranza era iniziato nel gennaio del 2018, quando a distanza di soli  sei mesi dalle consultazioni elettorali,  il consigliere Domenico Martelli ha deciso di staccarsi dal proprio gruppo di appartenenza evidenziando, con una dura nota a suafirma, che la  minoranza,  oltre a tenere un comportamento offensivo ed emarginante contro la sua persona, era avvezza ad usare frasi offensive nei riguardi di situazioni e persone”.

Ad avviso di Massa, “le scorse elezioni amministrative, oltre a sancire la sconfitta della lista ‘Vazzano bene Comune’, hanno indubbiamente rappresentato il fallimento polito dell’ex sindaco Domenico Villì, il quale, pur avendo collocato nella lista guidata dal dottore  Tassone  il proprio fratello, non è riuscito a farlo eleggere alla carica di consigliere. 

I voti di preferenza conseguiti dal Villì – sostiene Massa – sono stati talmente esigui da non consentirgli, nemmeno oggi, la surroga nonostante due consiglieri, della stessa lista di appartenenza, si siano dimessi e uno ha rinunciato alla surroga. I neo consiglieri di minoranza Maida e Ierullo hanno manifestato, nel rispetto dei ruoli, la loro volontà di collaborare con la maggioranza”.

Il sindaco Massa ha apprezzato “l’approccio collaborativo” dei nuovi consiglieri di opposizione “profondamente consapevole che la comunità di Vazzano merita, finalmente, un’opposizione costruttiva e collaborativa”, e ha dichiarato che “la maggioranza guidata dal sottoscritto continuerà a lavorare, senza sosta, anche in questo difficile momento al fine di garantire ai cittadini punti di riferimento e risposte ai loro problemi. Siamo e resteremo presenti sul territorio – ha aggiunto – coscienti che gli incarichi amministrativi ricoperti, per i quali si è chiesta la fiducia ai cittadini, non possono essere sacrificati da ambizioni personali. Continueremo a fare tutto quello che è possibile per garantire la vicinanza del comune a tutti i cittadini e in particolar modo alle  famiglie in difficoltà. Il sottoscritto è pronto ad offrire alla collettività la propria incondizionata disponibilità per un nuovo e rinnovato impegno politico-amministrativo”.

Contenuti correlati