Vaga quasi denudato in stato di alterazione psicofisica, arrestato

I carabinieri della Stazione di Scilla hanno tratto in arresto in flagranza reato di resistenza a un pubblico ufficiale e contestuale denuncia alla competente Autorità giudiziaria per reati di violazione di domicilio e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale un 34enne messinese, nullafacente, noto alle forze dell’ordine.
Nei fatti, l’uomo, è stato segnalato al numero unico di emergenza europea “112” da un privato cittadino che lo aveva notato aggirarsi in Scilla, lungo le vie del centro abitato, in evidente stato di alterazione psicofisica e quasi denudato.
Immediatamente la Centrale operativa dei carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni ha allertato i militari della Stazione del luogo ed inviato in ausilio un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile.
Nel giro di pochissimi minuti l’uomo è stato intercettato da militari in servizio di controllo del territorio ed alla vista degli stessi ha tentato di eludere il controllo dandosi a precipitosa fuga a piedi.
L’uomo ha raggiunto dapprima la stazione ferroviaria, quindi ha tentato di dileguarsi accedendo in diversi terreni ed abitazioni private, per poi essere raggiunto da militari operanti a cui ha opposto viva resistenza.
Una volta immobilizzato ed accompagnato presso la Stazione dei carabinieri di Scilla, l’arrestato al termine delle formalità di rito è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Villa San Giovanni, in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo, come disposto dalla competente Autorità giudiziaria.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento