Un uomo ha ridotto la madre in fin di vita aggredendola con un’asse di legno

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Reggio Calabria sono intervenuti ieri mattina, a seguito della segnalazione di una violentissima aggressione che si stava consumando a Pellaro.


La Sala Operativa della Questura, ricevuta la notizia, ha immediatamente inviato due Volanti, condotte sul posto grazie alla puntuale descrizione del luogo da parte della richiedente. Il teatro dell’evento era un appartamento in fase di costruzione, ove un uomo armato di un’asse di legno è stato immobilizzato nell’atto di aggredire la madre.
La donna è stata soccorsa da personale sanitario immediatamente intervenuto su richiesta della Sala Operativa, ed è stata ricoverata in prognosi riservata presso il locale Grande Ospedale Metropolitano, versando in pericolo di vita.
L’aggressore è stato arrestato per tentato omicidio aggravato e ristretto presso la Casa Circondariale di Arghillà, e sono al vaglio degli inquirenti le motivazioni che hanno condotto al grave gesto delittuoso.

Contenuti correlati