Da un anno senza stipendio gli assistenti domiciliari del Distretto sanitario di Serra

“In seguito a diverse riunioni avute in passato con la dirigenza dell’Azienda Sanitaria vibonese si era giunti ad un accordo – riferisce una nota trasmessa dallo Slai-Cobas delle Serre Calabre – per l’internalizzazione del servizio di Assistenza Domiciliare.  L’internalizzazione del servizio di Assistenza Domiciliare (A.D.I. – A.D.O.) ha consentito all’Azienda un notevole risparmio economico, come la stessa ha più volte ammesso pubblicamente.  Alla luce di ciò risulta ancora più incomprensibile il disinteresse dimostrato da tale Azienda verso la problematica già da tempo denunciata dal personale addetto all’Assistenza Domiciliare che ormai da circa 12 mesi lamenta il mancato pagamento delle spettanze per le cure sanitarie domiciliari rese all’utenza per conto dell’A.S.P. di Vibo Valentia nei comuni afferenti al Distretto sanitario di Serra San Bruno”.  “Nonostante ciò – sottolinea l’organizzazione sindacale – i dipendenti, dimostrando grande senso civico e consapevolezza della delicatezza del servizio in questione – sulla cui importanza ed utilità sociale è inutile soffermarsi – pur protestando, hanno continuato a garantire l’attività (anticipando anche delle spese), confidando in una risoluzione sempre sbandierata e mai verificatasi.
Diversi sono stati i solleciti per la retribuzione delle prestazioni sanitarie rese e considerato il fatto che il perdurare della situazione potrebbe significare l’interruzione del servizio con grave danno per la collettività, si chiede alla Dirigenza dell’A.S.P. di Vibo Valentia di provvedere all’immediata retribuzione delle spettanze in questione.
In caso contrario a partire dal 10 agosto 2017 verrà interrotta l’assistenza domiciliare ai pazienti residenti nei comuni di Serra San Bruno, Spadola, Brognaturo, Simbario, Capistrano, San Nicola da Crissa, Vallelonga, Mongiana, Fabrizia, Nardodipace, Dasà, Arena e Acquaro”. “In assenza di provvedimenti – è l’annuncio conclusivo – sarà cura della scrivente Organizzazione Sindacale attivarsi, a tutela dei pazienti e degli stessi dipendenti, con tempestive azioni sindacali e giuridiche”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento