Un anno senza il Cavaliere Suppa

*di Bruno Vellone – È stato uno dei politici locali più noti, e sicuramente nel momento di estrema emergenza Covid-19 che stiamo vivendo avrebbe detto la sua. È trascorso un anno dalla dipartita del Cavaliere Domenico Suppa (87 anni), politico di origini fabriziesi, ma noto in tutta la provincia per le sue battaglie rivolte allo sviluppo dell’entroterra ed in particolare della fascia montana.

D’ispirazione cattolica ha sempre militato nella Democrazia Cristiana ricoprendo numerose cariche all’interno della formazione politica di cui è stato espressione sin dal suo primo impegno pubblico. Nel 1979 ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica dal presidente Sandro Pertini e di Ufficiale della Repubblica nel 1993 dal presidente Oscar Luigi Scalfaro, politico di lungo corso ed è stato componente del Comitato di gestione dell’Usl n. 21 dal 1980 al 1986 impegnandosi in prima linea per l’apertura degli ospedali di Serra San Bruno e Soriano Calabro.
Dal 1995 al 2008, è stato presidente del Consiglio provinciale di Vibo valentia e ha per 3 mandati ne ha ricoperto la vicepresidenza. È stato inoltre membro del Consiglio direttivo del Parco delle Serre dal 2008 al 2010.

Contenuti correlati