Tropea, Sinistra Italiana: “Rispetto per chi esercita con passione il ruolo di consigliere di opposizione”

“La politica a Tropea, dopo la recente tornata elettorale amministrativa, deve ancora avviare un processo concreto di rinnovamento che possa portare la comunità ad avere un maggiore benessere ma, sopratutto, deve promuovere un percorso di forte discontinuità rispetto al passato che, nelle sue diverse modalità, sia garante delle sollecitazioni che provengono dall’opposizione”.

La precisazione arriva dalla segreteria provinciale di Sinistra Italiana che annuncia che “pur nel rispetto dei ruoli e delle diversità politiche, sosterremo coerentemente le scelte che verranno adottate dalla nuova Amministrazione, se volte al miglioramento della qualità della vita dei tropeani, ma anche pretendiamo quel rispetto che sia assicurato verso chi, in maniera critica, democratica e generosa esercita con passione il ruolo di consigliere di opposizione”. “Il professore Massimo Cono Pietropaolo – spiega il partito in una nota – sta svolgendo proficuamente il lavoro che un’ampia comunità di cittadini gli ha devoluto, riponendo in lui un forte consenso al di là della sua cartella anagrafica originaria; ormai è radicato profondamente nella comunità, ne condivide e ne apprezza i sentimenti, aiutando sopratutto le persone più esposte, come nel recente sostegno offerto ai lavoratori Lpu/Lsu in un momento molto difficile della loro vita lavorativa. Questi lavoratori del Comune di Tropea sono solo una componente di un insieme regionale di 4500 lavoratori, e di altrettante famiglie, che da anni aspettano una risposta dalla politica in termini di stabilizzazione lavorativa: la Regione Calabria ha fatto la sua parte, ora si attende la risposta dal Governo, sperando che accolga le proposte e gli emendamenti frutto del lavoro dell’onorevole Riccardo Tucci e altri parlamentari del Movimento 5 Stelle. Il tempo sta per scadere.
La politica, intesa da parte di Sinistra Italiana, è fatta di rispetto sia sul piano della proposta che su quello personale e pretendiamo e vigiliamo affinché l’attività politica del consigliere Pietropaolo venga rispettata. Altrimenti – è la conclusione – verrebbe offeso il sostegno politico che lui ha avuto non solo da parte di ben 322 cittadini, che lo invitano a resistere e a non deluderli abbandonando il campo, ma anche da parte del nostro partito, che in modo convinto apprezza il lavoro politico da lui positivamente avviato nella lista guidata da Peppino Romano ‘Rinascita per Tropea’, che sappiamo essere positiva e plurale sintesi di diverse sensibilità politiche nazionali e che, anche attraverso di lui, si spenderà in modo costante e deciso perché nella città di Tropea si avvii un modo diverso di praticare la politica, fatto di atti coerenti, legittimi e trasparenti e con persone competenti, oneste e generose.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento