Tropea, misure di Macrì contro gli assembramenti pasquali: chiuso il Porto turistico e divieto di transito sul litorale”

È “la prima nella sua storia” che Tropea deve chiudere le porte ai turisti. L’emergenza Coronavirus sta condizionando l’attività dell’intera Italia e gli amministratori locali sono costretti ad adottare provvedimenti a tutela della salute pubblica. Nella “Perla del Tirreno”, il sindaco Giovanni Macrì ha ritenuto di chiudere alcuni siti particolarmente sensibili.

In particolare, con ordinanza sindacale n. 15, il primo cittadino ha disposto “misure urgenti per fronteggiare i rischi di assembramento durante le festività pasquali” consistenti nella “chiusura al pubblico del Porto turistico” e nel “divieto assoluto di transito veicolare e pedonale lungo tutto il litorale di Tropea”. Azioni forti ma necessarie in un momento storico estremamente delicato.

Contenuti correlati