Trasversale. L’invito perentorio di Schiavello: “Dobbiamo ribellarci e pretendere che gli eletti agiscano rapidamente”

Fioravante Schiavello

“Sia chiara una cosa: io, come credo tutti i fondatori ed i componenti del Comitato ‘Trasversale delle Serre- 50 anni di sviluppo negato , alla battaglia di civiltà intrapresa per il completamento di questa necessaria arteria viaria non ci rinuncio”. A rivendicare la lotta avviata per completare  la Trasversale è Fioravante Schiavello, tra i più attivi e battaglieri membri dell’organizzazione presieduta da Francesco Pungitore. “Oggi – afferma con orgoglio lo stesso Schiavello – possiamo dire che il Comitato è più forte e questo perché , anche grazie ad esso alle sue iniziative e alle sue lotte , l’avvocato Silvia Vono, socio fondatore e vice presidente, è stata eletta al Senato della Repubblica. Un importante traguardo personale, ma che inorgoglisce chi, insieme a lei ed al presidente Pungitore, ha fatto della battaglia per la ‘Trasversale’ una priorità dopo anni di assopimento totale di Anas, autorità e istituzioni. Oggi più che mai, con una viabilità al collasso che porta ancora di più all’isolamento delle aree interne, occorre stare con il fiato sul collo dell’Anas; ha fatto bene la senatrice Vono, come suo primo atto istituzionale, a recarsi presso la sede Anas Compartimentale della Calabria di Catanzaro per chiedere conto sullo stato dell’arte. Ma non basta, bisogna intensificare le iniziative, perché i cittadini di queste contrade sono stanchi di percorrere le mulattiere esistenti, con il pericolo di perdere la vita è di rimetterci, quanto meno, l’integrità dei veicoli. Provate ad andare a Vibo Valentia, ci sono veri e propri crateri che, vergogna delle vergogne, tutt’al più vengono tappati con materiali non adeguati che, alle prime piogge, aumentano la voragine”. “Ed allora – è l’invito perentorio di Schiavello – non ci possiamo rassegnare, dobbiamo ribellarci, dobbiamo pretendere che gli eletti di questo collegio, di qualunque partito e colore politico, si mettano alla testa di questa battaglia di civiltà e intervengano dove c’è bisogno di intervenire, ministeri, Anas, Regione ecc. , per creare quella sinergia tra eletti e popolo che possa portare, nel giro di un ragionevole periodo, alla realizzazione e completamento della Trasversale da Soverato all’uscita dell’Autostrada A2. Compito del Comitato è quello di non abbassare la guardia, le elezioni sono finite , ora occorre agire”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento