Trasversale delle Serre, ora anche Massa difende Anas: “Sbagliate le richieste del Comitato”

“Come  semplice cittadino prima e nella mia veste di sindaco oggi ho sempre apprezzato il lavoro portato avanti dal comitato ‘Trasversale delle Serre’ in quanto indirizzato a stimolare la rinascita del nostro territorio attraverso la realizzazione di un opera, certamente complessa e articolata, per troppo tempo dimenticata nei cassetti di qualche scrivania. Tuttavia avverso il dovere, dopo le dichiarazioni  apparse  sugli organi di stampa nei giorni scorsi, da parte del mio amico Schiavello, di fare qualche doverosa precisazione”.

Dopo le puntualizzazioni del sindaco di Spadola Cosimo Damiano Piromalli, arrivano quelle dell’omologo di Vazzano Vincenzo Massa che spiega che “alla riunione convocata da Anas e tenutasi lo scorso 30 aprile a Catanzaro erano presenti, attraverso la partecipazione dei rappresentanti istituzionali, tutti i partiti: dal presidente della Regione Mario Oliverio alla senatrice Vono del Movimento 5 Stelle, dal presidente della Provincia di Vibo Salvatore Solano al rappresentante della Provincia di Catanzaro e numerosi sindaci tra cui i naturalmente il sottoscritto. Non corrisponde al vero – precisa Massa – che si è trattato  di una riunione politica ma di una riunione informativa/operativa.

L’ingegner Ferrara non ha certamente bisogno della mia difesa ma per onore di verità è doveroso affermare che nel corso della riunione ha in più occasioni sottolineato che i sindaci assenti, per impegni precedentemente assunti, sarebbero stati riconvocati ed informati in ordine a quanto discusso nel corso della riunione.

Nel corso della riunione l’ingegner Vasselli ha illustrato ai presenti lo stato dei lavori soffermandosi in particolare sull’attraversamento dello ‘Scornari’ che costituisce il tratto più pericoloso da percorrere dallo svincolo autostradale a Soverato. L’ingegner Moladori  ha annunciato una serie di interventi che saranno a breve realizzati sulla statale 106.

Mi sento quindi di rassicurare il mio amico Schiavello – aggiunge Massa – sul fatto che non si è assolutamente trattato di un passaggio politico”.

I passaggi successivi sono ancora più espliciti sulla posizione presa: “desidero prendere con forza e determinazione le distanze dalla richiesta fatta pubblicamente dal mio amico Schiavello  di rimozione degli attuali vertici Anas. Si tratta di una richiesta che ritengo assolutamente incomprensibile  anche perchè l’accelerazione impressa negli ultimi anni nella realizzazione dei lavori riguardanti la Trasversale delle Serre è un dato oggettivo e quindi  incontestabile. Ritengo quindi che i vertici  Anas attuali che hanno consentito questa accelerazione vanno mantenuti e sostenuti. L’invito che mi sento di fare a tutti i sindaci e ai componenti del Comitato è quello di lavorare tutti insieme ad unisono per realizzare il nostro sogno e se possibile migliorarlo abbracciando proposte serie che mirano allo sviluppo del nostro territorio come la proposta del presidente della Provincia di Vibo che faccio mia e condivido ovvero lavorare per garantire il collegamento con Vibo e la Costa degli Dei”.

Contenuti correlati