Trasversale delle Serre, interrogazione di Tassone e Pitaro: “La Giunta adotti iniziative urgenti per il completamento”

I consiglieri regionali Luigi Tassone (Partito democratico) e Francesco Pitaro (Gruppo Misto) hanno presentato un’interrogazione, rivolta all’assessore alle Infrastrutture Domenica Catalfamo, per conoscere nel dettaglio la situazione riguardante la Trasversale delle Serre.

Tassone e Pitaro sottolineano l’importanza dell’asse viario che connette la costa jonica con quella tirrenica passando per le Serre e, dopo aver operato una breve cronistoria dell’arteria, si concentrano sulle vicende degli ultimi anni.

“Nel 2018 – premettono i due consiglieri regionali – si è completato il tratto riguardante Cimbello – Montecucco ed è stato aperto lo svincolo autostradale Vazzano – Serra San Bruno, ma, per l’intero completamento dallo svincolo autostradale fino a Montecucco risultano ancora da realizzare i lavori per il superamento del colle Scornari e del Cimitero di Vazzano, nonché i lavori del lotto unico Vallelonga-Vazzano. Anas – aggiungono – nel corso di una riunione presso la sede della Provincia di Catanzaro aveva confermato che i lavori per la Trasversale delle Serre sarebbero proseguiti con un unico lotto, tra Gagliato e la costa jonica, la prima parte del quale sarebbe stata appaltata nel 2020, e con lo svincolo finale sulla statale 106 previsto all’altezza di Soverato sud, dove in gran parte sarebbe stato utilizzato il tracciato della strada provinciale 148 Gagliato – mare, la quale sarebbe stata statalizzata e trasformata in una superstrada a tre corsie, una delle quali dedicata al traffico pesante”.

Tassone e Pitaro ricordano che “a tal fine la Regione Calabria si è impegnata all’utilizzo di 54 milioni di euro già disponibili” e che “al Governo sarebbero stati richiesti altri 25-30 milioni di euro per completare l’intero tracciato tra Gagliato e la costa jonica, mentre per i lavori di costruzione della variante da Vazzano a Vallelonga, sono stati finanziati sul Fondo di Sviluppo e Coesione Calabria 128,45 milioni di euro prevedendo l’appaltabilità nel 2019”.

Alla luce di questo stato di cose, Tassone e Pitaro chiedono “quali iniziative urgenti, anche di natura finanziaria, si intendono intraprendere al fine di garantire ai cittadini calabresi di poter usufruire di una rete infrastrutturale di valenza nazionale atta a migliorare il collegamento tra la costa e l’entroterra aumentandone il livello di servizio”. Ulteriori due interrogativi mirano a far sapere “se i 128,45 milioni di euro stanziati per il lotto Vallelonga – Vazzano, a valere sul fondo di sviluppo e coesione, siano ancora disponibili e impegnabili” e “se è previsto in tempi brevi un tavolo tecnico tra l’assessore alle Infrastrutture ed Anas Calabria al fine di capire lo stato dell’arte ad oggi, nonché le procedure da mettere in atto al fine di procedere al completamento dell’opera”.

Contenuti correlati