Tragedia in Calabria: prende a bastonate la moglie e si suicida impiccandosi

La donna, una volta scappata dalle grinfie del marito, ha chiesto aiuto ad alcuni vicini di casa

Un uomo di 60 anni, P.N., si è suicidato dopo aver bastonato la moglie.

La tragedia si è consumata a Polistena, in provincia di Reggio Calabria. In passato addetto di un’azienda di trasporti ed attualmente pensionato, ha litigato con la consorte, S.Y., nata in Polonia e, dopo averla colpita ripetutamente, si è impiccato. La donna, una volta scappata dalle grinfie del marito, ha chiesto aiuto ad alcune persone che abitano a ridosso dell’abitazione di famiglia. Sono stati loro ad accompagnarla presso il Pronto Soccorso del locale ospedale da dove è stata successivamente condotta agli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. Le ferite riportate sono gravi, ma sopravviverà. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il coniuge era affetto da sindrome depressiva. E’ stato un tizio che lo conosceva ad averne rinvenuto il cadavere dentro casa. Le indagini sono condotte dai Carabinieri della Compagnia di Taurianova. Il Pubblico Ministero di turno ha ordinato che sia eseguito l’esame autoptico.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento