Tortore, gazze, merli e fagiani prelevati in campagna: denunciato un uomo

Un uomo di San Pietro in Guarano è stato denunciato all’Autorità giudiziaria per furto aggravato ai danni dello Stato per aver catturato e detenuto alcune specie di uccelli.

Alla denuncia si è giunti durante un servizio finalizzata al contrasto in materia di detenzione di fauna selvatica da parte dei Carabinieri Forestale della locale Stazione svolto in collaborazione con le guardie Lipu di Cosenza. In particolare, in località Terratelle di San Pietro in Guarano, è stata accertata, all’interno di una corte esterna di una  proprietà privata, la presenza di alcune voliere con all’interno della fauna selvatica. L’ispezione ha confermato i sospetti dei militari i quali hanno rinvenuto al loro interno 10 esemplari di Tortora dal collare (Streptopelia decaocto), 6 esemplari di Tortora (Streptopeia turtur), 2 esemplari di Merlo (Turdus merula), 3 esemplari di Fagiano (Phasianus colchicus), e 2 esemplari di Gazza (Pica pica). Lo stesso proprietario ha dichiarato di averle rinvenute e prelevate nella campagna adiacente la propria abitazione non riuscendo quindi ad esibire nessun titolo che ne comprovasse la reale proprietà e la provenienza. Questo tipo di avifauna è classificata come specie particolarmente protette oppure specie non cacciabile e quindi protette come ad esempio la Tortora dal collare. Negli altri casi, seppur la caccia è consentita la cattura e detenzione non è prevista. Si è quindi proceduto al sequestro dell’avifauna per una successiva liberazione e alla denuncia dell’uomo per i reati di detenzione illecita di fauna selvatica e furto venatorio. 

Contenuti correlati