Tirocini nelle Serre e nelle Preserre, Cisl: “Contratti anche di natura stagionale per dare un futuro a questi lavoratori”

Si è svolta nella sede del Parco delle Serre la riunione promossa dal segretario regionale della Cisl Enzo Musolino con i tirocinanti dell’Ente di tutela ambientale e degli Enti locali del bacino delle Serre e delle Preserre alla presenza dei sindaci della zona. A seguire da vicino il confronto anche alcuni rappresentanti della nuova Amministrazione comunale di Serra San Bruno, pronti a verificare l’evolversi della vicenda.

Gli obiettivi principali illustrati dall’organizzazione sindacale sono quello di “andare avanti con i tavoli tecnici monotematici” per giungere alla definizione dei “contratti” trovando “soluzioni definitive” e quello di “veder riconosciute le qualifiche acquisite” con il rilascio di “un’apposita attestazione” da intendere come “titolo preferenziale da far valere nei concorsi pubblici”.

In particolare, Musolino ha chiesto “una contrattualizzazione anche di natura stagionale per questi lavoratori che non godono di tutele contro i rischi e che sono privi di protezione pensionistica”. Si punta, nel concreto, a “creare dipendenza e non camuffare le attività come tirocinio” anche perché “vengono offerti dei servizi essenziali per la collettività”.

Inoltre, si tenta di sbloccare la discussione con la Regione Calabria in modo da porter utilizzare le risorse del Recovery fund.

Contenuti correlati