Tenta una truffa alle Poste con un assegno da 20 mila euro: arrestato dalla Polizia

Venerdì personale della Squadra Volanti ha tratto in arresto R.L., laziale, 47 anni, accusato di possesso di documento falso valido per l’espatrio”, “tentata truffa” e “false generalità sulla propria identità personale fornite a Pubblico Ufficiale. L’arrestato, nel pomeriggio di ieri, presso una filiale delle Poste Italiane di Crotone, avrebbe cercato di cambiare un assegno postale dell’ammontare di 20.000 euro che, per le caratteristiche, aveva insospettito il direttore il quale ha richiesto l’intervento della Volante. All’arrivo degli operatori giunti prontamente sul posto, l’uomo, oltre a fornire dichiarazioni mendaci sulla propria identità personale, avrebbe esibito una carta di identità ed una tessera sanitaria palesemente false, per cui è stato accompagnato presso gli Uffici della Questura per gli accertamenti di rito. Solo in seguito, spontaneamente, R.L. avrebbe ammesso di aver fornito false generalità, e che, il titolo in suo possesso e che aveva cercato di cambiare in agenzia, era falso. In ragione di ciò, lo stesso è stato tratto in arresto .

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento