Taglio e furto di alberi nel Parco delle Serre: scoperte e denunciate 4 persone

L’attività condotta per parecchi giorni dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Serra San Bruno, anche mediante l’ausilio di strumentazione atta alle videoriprese, ha permesso di scoprire gli autori del taglio e furto di diverse piante di faggio. Azione, questa, commessa in località Acque bianche- Stafferino di Brognaturo, ricadente all’interno del Parco Naturale Regionale delle Serre, in un terreno di proprietà della Regione Calabria, gestito dall’Azienda Calabria Verde.
Dalle riprese visionate sarebbe stato possibile accertare con chiarezza l’opera effettuata dai quattro soggetti che, in tempi diversi, avrebbero proceduto all’abbattimento delle piante ed al loro sezionamento mediante motosega.
I primi due presunti autori avrebbero utilizzato un camioncino per trafugare il materiale legnoso, mentre i secondi si sarebbero serviti di un fuoristrada.
Una volta individuati, gli artefici sono stati segnalati presso la competente Autorità Giudiziaria. Gli stessi dovranno rispondere per il taglio abusivo, il furto ed il danneggiamento di piante, per violazione del vincolo paesaggistico ed idrogeologico, nonché per violazione della normativa sulle aree protette.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento