Taglio abusivo all’interno dell’area protetta: un arresto

Nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato alla repressione dei reati ambientali, i Carabinieri Forestali della Stazione Parco di Oppido Mamertina, assieme ai militari della locale Stazione Carabinieri e a quelli dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Vibo Valentia, hanno arrestato in flagranza di reato un 54enne di Santa Cristina d’Aspromonte, già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo è stato sorpreso in località Vono, agro di Oppido Mamertina all’interno del Parco nazionale d’Aspromonte, a tagliare e a caricare sul proprio autocarro senza autorizzazione delle piante di leccio. Al momento dell’intervento, i militari operanti hanno trovato 192 piante tagliate.
Il soggetto, dopo le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento