Tabaccaio ucciso a colpi di pistola

L'uomo era considerato dagli inquirenti organico al clan Condello

Un tabaccaio di 50 anni è stato ammazzato nella serata di ieri, giovedì, ad Arghillà, area periferica della zona nord di Reggio Calabria, mentre si accingeva a scendere dalla sua vettura.

L’uomo, considerato dagli inquirenti organico al clan Condello, molto vicino al boss Paolo Iannò, era prossimo a rientrare presso la propria abitazione e si accingeva a scendere dall’automobile, una Fiat 500, che aveva già posteggiato all’interno dell’area interna al condominio “Il Glicine”. E’ lì che, verso le 20, è stato teso l’agguato a Catalano, proprietario di una rivendita di tabacchi a Gallico. L’attività investigativa è nelle mani della Polizia.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento