Stoccaggio non autorizzato di pneumatici: denunciato il titolare di un autolavaggio

Il proprietario di un autolavaggio nel comune di Castiglione Cosentino è stato denunciato dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Pietro in Guarano per “gestione rifiuti non autorizzata”.

In particolare durante un controllo dell’attività, dedita al lavaggio e alla sostituzione di pneumatici di automezzi, si è accertato la presenza di due depositi di pneumatici. Uno all’esterno e l’altro all’interno di un capannone per un totale di circa 170 metri cubi di pneumatici. Dagli accertamenti effettuati e dalla verifica documentale è emerso che la ditta era sprovvista del necessario registro di carico e scarico e della documentazione attestante il regolare smaltimento degli stessi. Pneumatici fuori uso che non erano quindi smaltiti in tempi utili previsti dalla legge, prefigurando così uno stoccaggio di rifiuti non autorizzato, per il quale infatti non è stata esibita alcuna autorizzazione. Durante il controllo si è accertato che i copertoni depositati risultavano abbandonati in modo incontrollato direttamente sul suolo, senza alcuna precauzione atti a ridurre i rischi connessi a pericoli per l’igiene e salute pubblica, l’ambiente e l’inquinamento delle acque del suolo e sottosuolo. Si è pertanto proceduto al sequestro dell’area interessata al deposito di pneumatici e alla denuncia del titolare dell’attività. 

Contenuti correlati