Spirlì: “Ho deciso di non candidarmi solo per servire la Calabria”

“Non è per paura o per timore di non prendere voti. Ho deciso di non candidarmi poichè in questo momento siamo realmente al tavolo delle trattative con il governo per la copertura del debito sanitario pregresso, che è una cosa abbastanza importante. Quindi vorrei esserci fino all’ultimo. E poi le trattative sul Pnrr con il porto di Gioia Tauro e con tutto il retroporto da organizzare. Non ci sono poche cose di cui occuparsi. La deprivatizzazione delle acque calabre, anche questa è un’altra una cosa che abbiamo portato avanti quindi c’è tanto da lavorare. Io penso che ognuno si deve impegnare per la preparazione del futuro, perché se abbandoniamo per andar a cercare voti io credo ognuno debba mettersi a lavorare nel modo migliore e i calabresi apprezzeranno questa presenza in cava, direi, fino all’ultimo momento”. Lo ha dichiarato Nino Spirlì, presidente facente funzioni della Regione Calabria, intervistato da Klaus Davi per il programma KlausCondicio in onda su Youtube.

Contenuti correlati