Spacciavano marijuana in casa: due uomini finiscono in carcere

Detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio del tipo marijuana è il reato contestato

Sabato scorso, nel corso di specifici servizi disposti dal Questore di Cosenza, finalizzati alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, personale del Commissariato di Corigliano-Rossano ha tratto in arresto il 32enne A.E., ed il 35enne E.C., di anni 35, entrambi di nazionalità nigeriana, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio del tipo marijuana.
Nello specifico, tra le 19 e le 20, presso l’abitazione dei due cittadini extracomunitari, nell’area urbana di Rossano, a seguito di attività investigativa e di osservazione, è stato notato un andirivieni di ragazzi che entravano nella stessa per poi riuscirne dopo pochi istanti. Non potendo verificare la cessione dello stupefacente, i poliziotti si sono avvicinati ad una finestra dell’abitazione e notato i due intenti a confezionare sostanza stupefacente. Hanno, pertanto deciso di irrompere all’interno dell’abitazione, forzando la porta d’ingresso, rinvenendo 11 dosi di marijuana già confezionata in buste di cellophane del peso di circa 1,6 grammi ciascuna, un bilancino di precisione con residui di sostanza stupefacente, un pezzo di sostanza stupefacente del peso di 50 grammi circa, banconote di piccolo taglio per un valore di 70 euro, ed all’interno della spazzatura un altro involucro di cellophane contenente circa 60 grammi di marijuana.
I due sono, dunque, stati tratti in arresto per il reato contestato.
Della vicenda è stato informato il pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari il quale ha disposto che i due cittadini extracomunitari venissero tradotti presso la Casa Circondariale di Castrovillari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Contenuti correlati