SP 23 Joppolo-Coccorino: ripresi i lavori di messa in sicurezza

Le modalità di realizzazione degli interventi sono definite dalla convenzione siglata tra Anas, Regione e Provincia di Vibo

Sono stati riavviati gli interventi di messa in sicurezza sulla SP 23 a Joppolo-Coccorino in provincia di Vibo Valentia.

La ripresa delle attività si è resa possibile a seguito dell’approvvigionamento di materiali e manodopera da parte dell’impresa esecutrice in adempimento alle misure di sicurezza imposte in materia di contenimento del contagio da COVID-19. Le modalità di realizzazione degli interventi sono definite dalla convenzione siglata tra Anas, Regione Calabria e Provincia di Vibo Valentia per l’importo di circa 3 milioni di euro. I lavori consistono principalmente nel completamento delle opere di bonifica superficiale (disgaggi e rimozioni) e nei consolidamenti corticali con reti, realizzate con appalti precedenti, inoltre, verranno realizzati una serie di consolidamenti corticali aerali con reti in filo ad alta resistenza, consolidamenti corticali puntuali (chiodature) mirati a limitare e contenere gli spostamenti dei potenziali volumi rocciosi instabili e la realizzazione di barriere paramassi finalizzate ad intercettare i blocchi rocciosi in moto lungo il versante. Oltre alle opere di messa in sicurezza, sono stati previsti interventi di bonifica superficiale (demolizioni, disgaggi e rimozioni) finalizzati a mitigare il rischio di crollo nelle aree a minor pericolosità, ed infine, è prevista la manutenzione ed il ripristino delle reti attive installate lungo il pendio di monte a fregio della viabilità al fine di ripristinare i livelli di funzionalità.

Contenuti correlati