Soriano, Vincenzo Bartone attacca il sindaco: “Da lui solo canzonette, la sua azione è stata fallimentare”

“Ho appreso dalla stampa la notizia del finanziamento per i beni culturali. Un milione e mezzo di euro deliberato dalla Regione Calabria per la riqualificazione e valorizzazione del complesso archeologico e monumentale di San Domenico e la valorizzazione della Biblioteca Calabrese. Peccato che l’abbia fatto solo adesso, a pochi giorni dalle elezioni comunali e in vista di quelle regionali”.

Il sospetto è del candidato a sindaco di “Rinascita sorianese” Vincenzo Bartone che spera che “anche queste non siano solo canzonette o specchietti per le allodole”. “Comunque – aggiunge – quando questi finanziamenti saranno elargiti ai Comuni e la nostra Regione, la più povera d’Italia, avrà i soldi per darli, noi di ‘Rinascita sorianese’ ne prenderemo atto. Per adesso, vorrei sapere dal sindaco pro tempore , architetto Francesco Bartone e dai suoi assessori e consiglieri, visti i numerosi turisti, ‘migliaia’, come lui stesso asserisce, che vengono a Soriano Calabro a visitare i Musei , a quanto ammonta l’incasso dei visitatori, a quale capitolo del Bilancio sono queste entrate e come vengono spesi questi soldi. Dal momento che nessuna gestione a società o cooperativa è data per i Musei, sarebbe stato, forse, opportuno favorire l’occupazione giovanile? Forse questi soldi sono stati spesi diversamente? Forse sono stati incassati in maniera diversa?”.
“Sarebbe utile sapere – prosegue Bartone – quale sia stato l’indotto sul commercio e nelle attività imprenditoriali. Dal momento che in 9 anni di attività amministrativa, lei, sindaco pro tempore di Soriano, non ha mai fatto una riunione con i commercianti o con gli imprenditori, sicuramente non saprà fornirmi nessuna indicazione. Pertanto, lo dico io alla comunità sorianese: ‘0 porta a 0 – 0! Questo è un fallimento!’
E giacché siamo in tema di fallimenti – insiste Bartone – arriviamo alla Biblioteca Calabrese: quanto è stato stanziato dalla Regione Calabria, quindi dai suoi amici politici, in Bilancio per l’istituto della Biblioteca Calabrese, in soldi veri e spendibili?
Faccio osservare che nel 2000, la stessa Regione Calabria metteva in Bilancio per la Biblioteca Calabrese 100.000 euro annui. Da lei, sindaco pro tempore, solo canzonette! Per 9 anni ha dichiarato ai giornali fiumi di finanziamenti mai concretamente arrivati! Dunque, altro caso in cui si evince la sua totale incapacità politica e amministrativa”.

Contenuti correlati