Soriano, sversavano liquido oleoso nel fiume Mesima: denunciate 3 persone

Il procuratore Camillo Falvo, sin dal suo insediamento, non hai mai fatto mistero del suo impegno istituzionale nel contrastare gli illeciti ambientali, costituendo un’apposita task force con le Forze di Polizia per salvaguardare l’immenso patrimonio naturale, ambientale e paesaggistico presente in provincia di Vibo, un terra caratterizzata da uno dei più suggestivi tratti di costa tirrenica e dagli splendidi boschi delle Preserre.

Proprio nell’entroterra vibonese, a Gerocarne, nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Soriano Calabro, unitamente a quelli della Stazione Forestale di Serra San Bruno, coadiuvati dall’8° Elinucleo di Vibo Valentia, durante un servizio coordinato dal Comando Provinciale, in stretta sinergia con il Procuratore Falvo, hanno notato, in località Lanzo Domito, un furgone nei pressi del fiume Mesima. All’arrivo dei Carabinieri, tre soggetti sono scappati lasciando incustodito il mezzo che stava sversando un liquido oleoso ed altamente inquinante nel fiume Mesima. Lo sversamento avveniva mediante un tubo in plastica collegato al furgone cisterna.

I Carabinieri, quindi, hanno provveduto a effettuare il sequestro del veicolo e i successivi accertamenti hanno permesso di acclarare le generalità di tre persone, tutte originarie del posto, che sono state denunciate per vari reati ambientali.

Contenuti correlati