Soriano, il sindaco Bartone: “Non demonizzate Soriano”. Ma sbaglia a generalizzare

Pubblichiamo integralmente e senza alcuna modifica/correzione la nota inviata dal sindaco di Soriano Calabro, Francesco Bartone:
“Non se ne può più, la misura ormai è colma”, è questa l’amara l’esternazione del sindaco di Soriano Calabro Francesco Bartone, che tramite posta elettronica ha diramato alle testate giornalistiche della carta stampata e a quelli online di porre fine con le loro cronache e soprattutto con i loro titoli di demonizzare la città di Soriano.
E’ pratica corrente di certa stampa , sottolinea il primo cittadino, al fine di far notizia roboante e di evidenziare che “killer, delinquenti ,malaffare in genere e quant’altro ” hanno come centro propulsore Soriano .
Non ci stiamo più ,si chiede quindi di correggere il tiro e dire le cose nella loro interezza e verità specificando che essere nati per caso a Soriano – un tempo sede di reparto di ginecologia all’ospedale ,non vuol dire , “essere di Soriano” e al fine di un giusto comprendimento il sindaco Bartone porta a conoscenza esempi di tutt’altro genere. Umberto Boccioni il più grande artista futurista ha visto luce per caso a Reggio Calabria come per caso a Cosenza il grande giornalista Virgilio Lilli non sono a ragione cittadini di quelle città.
E allora ,Soriano , vero è che a volte risulta teatro di fatti delittuosi i cui attori quasi sempre sono di tutt’altri paesi ma è anche vero che quasi tutti i sorianesi con pregi e difetti con il loro lavoro e il loro sapere e con la loro semplicità sono tutt’altro ,come invece si vuole far intendere.
Il sindaco sorianese fa sapere inoltre che è stato dato mandato all’avv. Giovanni Vecchio avvocato di fiducia di occuparsi di eventuali reati cui si sono resi protagonisti alcuni cronisti.
Si ricorda che la cittadina delle preSerre è conosciuta ovunque come città d’arte, di cultura e di commercio e visitata da migliaia turisti ogni anno.
Francesco Bartone – Sindaco di Soriano Calabro

Non sappiamo di quali giornali e quali colleghi parla il sindaco Bartone. Sicuramente non si tratta de “Il Meridio” e dei suoi giornalisti che le parole da lui attribuite alla stampa non le hanno mai utilizzate. Invitiamo allora il sindaco Bartone a non generalizzare e a fare nomi e cognomi di coloro che hanno intenti denigrativi. Perché è giusto richiamare o, se ci sono gli estremi, agire legalmente contro chi non si comporta correttamente, ma è sbagliato fare di tutta l’erba un fascio, perchè così si rischia di danneggiare chi lavora seriamente e si attiene a tutte le regole deontologiche.
Biagio La Rizza – Direttore responsabile “Il Meridio”

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento