Sorianello, cinghiali si introducono nel cimitero. Cannatelli: “Chiesto l’intervento della Regione per limitare la presenza di ungulati”

Si fa sempre più evidente l’emergenza cinghiali nei territori di Serre e Preserre. Ai danni all’agricoltura ed agli incidenti stradali causati, si sono infatti aggiunti fatti per ora senza conseguenze ma che hanno un sottofondo inquietante.

L’ultimo episodio è quello verificatosi qualche giorno addietro a Sorianello quando, secondo quanto confermato dal sindaco Sergio Cannatelli, un ungulato si sarebbe introdotto, insieme a due piccoli, nel cimitero attraverso “un cunicolo di un paio di metri scavato a partire da un terreno adiacente”. “Non ci sono danni” spiega il primo cittadino che specifica, ad ogni modo, di aver scritto alla Regione per chiedere di “adottare interventi straordinari”.

Contenuti correlati