Simbario, adottate nuove misure per migliorare il sistema di raccolta differenziata

L’avvio di una “efficace campagna di comunicazione”, l’individuazione di “una figura professionale da affiancare al Rio”, l’acquisto di “36 bidoni carrellati, 900 mastelli 20 l, 1350 mastelli 30 l, 16 ecobox di 35 compostiere domestiche, un contenitore per pile esauste e farmaci scaduti e un sistema dotato di hardware e software”. Sono i provvedimenti che il Comune di Simbario si accinge ad adottare per migliorare il servizio di raccolta differenziata.
Nelle determine che esplicano i provvedimenti viene spiegato che lo stimolo arriva dal decreto del Dipartimento regionale Ambiente e Territorio avente per oggetto “Integrazione Piano d’Azione – Interventi per il miglioramento del servizio di raccolta differenziata in Calabria per i Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti”. Lo stesso decreto prevede “la concessione di risorse economiche ai comuni, in ragione di 26 euro per ogni abitante” e la volontà dell’Amministrazione guidata dal sindaco Ovidio Romano è quella di richiedere il finanziamento.
Premesso che “il Comune di Simbario ha avviato la raccolta differenziata porta a porta nel 2016, utilizzando le risorse umane e strumentali in proprio possesso, ottenendo un ottimo incremento della raccolta differenziata in tempi brevi”, viene però specificato che “il sistema di raccolta differenziata necessità di misure atte a migliorare ulteriormente la quantità della raccolta differenziata, onde raggiungere e superare l’obiettivo del 65%”.
Da qui la decisione di attivarsi per potenziare l’attuale sistema.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento