Silvia Vono lascia il Movimento 5 Stelle e passa con Renzi

Assume una parabola particolare il cammino politico di Silvia Vono. La già vicepresidente del Comitato “Trasversale delle Serre – 50 anni di sviluppo negato”, dopo le critiche che hanno preceduto la sua elezione al Senato della Repubblica al sistema partitico ed in particolare al Pd, lascia il Movimento 5 Stelle e passa con “Italia Viva”, la compagine disegnata dall’ex premier Matteo Renzi.

Il “Fatto Quotidiano” riporta una nota in cui la senatrice dichiara di aver preso “una decisione importante, difficile e sofferta ma improcrastinabile che però mi dà finalmente la possibilità di ragionare in termini democratici”. “Mi sono messa più volte in discussione – spiega Vono – in questi mesi di legislatura e ho messo in discussione tanti principi che forse qualcuno si illude ancora di avere come guida ma, appunto, è solo una fragile illusione”. Quanto alla scelta di Renzi, Vono precisa che il leader fiorentino “ha dimostrato coraggio, lungimiranza e determinazione. Se ha sbagliato qualcosa nel suo percorso precedente, ne ha fatto tesoro, sapendo farsi da parte, rispettando l’impegno preso con gli italiani. Ha continuato a lavorare con intelligenza e in piena libertà e onestà intellettuale, ha scelto di esporsi coraggiosamente, un’altra volta, per l’Italia. Con senso del dovere per il Paese e per il bene comune, onestà intellettuale per il rispetto verso i cittadini, con coraggio e responsabilità anche quando tutto il sistema ti consiglierebbe, proprio perché sistema, di agire in modo diverso”.

Contenuti correlati