“Siamo Spadola” all’attacco della maggioranza: “Degrado totale, prima la sicurezza e poi i festival”

Continua ad essere rovente la polemica a Spadola, dove la minoranza torna all’attacco mettendo nel mirino “nuove criticità”.
“Per evitare le solite ed a volte arroganti risposte alle nostre segnalazioni – sostiene il gruppo “Siamo Spadola – abbiamo cercato di proporre la nostra collaborazione in maniera più diretta, offrendo alla maggioranza il nostro aiuto ad affrontare delle situazioni critiche tipo quella della paventata chiusura della scuola materna dovendo registrare una secca risposta negativa in quanto avrebbero risolto da soli.

Da molti giorni – specifica l’opposizione – raccogliendo noi le critiche della cittadinanza, abbiamo chiesto, anche se solo verbalmente, un serio intervento di pulizia delle strade e piazze del paese stante il degrado che regna”. Nei rilievi vengono alternati richiami e consigli, anche se non sembra esserci ottimismo sull’ascolto della controparte.
“Abbiamo fatto presente – precisa la minoranza – che non basta l’intervento di qualche operaio in convezione Calabria Verde e che il caso richiede un intervento di somma urgenza da affidare all’esterno vista la carenza di personale del Comune, con la speranza che qualche giovane spadolese trovasse collocazione, anche in ragione del programma elettorale della squadra di Piromalli. Nessuna risposta alle nostre sollecitazioni. Solo grazie alla pubblicazione di alcune foto fatte da un cittadino a cui va il nostro ringraziamento, abbiamo assistito nella serata di ieri ad un’affannata pulizia del cimitero fatta da operai, i quali non ci risulta siano dipendenti comunali nè dipendenti di alcuna impresa”. Dopo aver ribadito che “in continuità della vecchia amministrazione, il Comune viene gestito come se fosse cosa privata”, il gruppo “Siamo Spadola” pone in essere una serie di interrogativi sollevando qualche sospetto: “chi sono gli operai che di fretta sono stati impiegati per la pulizia del cimitero? A quale impresa appartengono e quale verbale di somma urgenza è stato eventualmente fatto per l’esecuzione dei lavori? Sono stati i giovani di Spadola? Sono stati dei volontari o degli amici i quali eventualmente dobbiamo ringraziare? Quale criterio è stato utilizzato per l’assegnazione di tale incarico?”.
“Visto la stato di degrado in cui versano le più importanti strade del paese – è la conclusione – ribadiamo la richiesta di affrontare il problema subito e con serietà, spendendo i soldi pubblici per cose utili, affidando ad una ditta esterna la pulizia straordinaria e dando la possibilità a qualche giovane spadolese di fare qualche giornata lavorativa. Vanno bene i festival e le passerelle varie, ma prima la sicurezza e la salute della popolazione”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento