Sgominata presunta organizzazione che spacciava droga a Soverato e dintorni: 11 arresti

Una organizzazione dedita al traffico ed allo spaccio di droga a Soverato e dintorni è stata sgominata dai Carabinieri della Compagnia di Soverato, che hanno agito con il supporto dei diversi Comandi competenti per territorio. Coinvolti anche tre giovanissimi non ancora maggiorenni. I Giudici delle Indagini Preliminari di Catanzaro, del Tribunale per i minorenni di Catanzaro e di Reggio Calabria, accogliendo le istanza formulate dalla Procura della Repubblica di Catanzaro e dalle Procure per i Minorenni di Catanzaro e Reggio hanno emesso tre ordinanze di custodia cautelare a carico di undici persone su cui grava, a diverso titolo, il sospetto dei reati di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.

Tra loro, in quattro sono finiti dietro le sbarre, altrettanti sono stati sottoposti al regime della detenzione domiciliare. Dei tre minorenni, due sono destinati ad essere trasferiti in Comunità gestite dal Ministero ed uno presso l’Istituto penale catanzarese.
Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il sodalizio avrebbe spacciato nelle località della zona di Soverato. Le sostanze stupefacenti sarebbero arrivate da Guardavalle e Serra San Bruno, droga nascosta in quattro magazzini a Isca sullo Ionio, Montepaone, Petrizzi e Serra San Bruno. Le attività illecite dei tre ragazzi che non hanno raggiunto la maggiore età sono state scoperte tramite la sinergia messa in atto dalla Direzione distrettuale antimafia e dalle Procure minorili al fine, come affermato dagli stessi soggetti occupatisi delle indagini, “di garantire un sempre maggiore coordinamento che possa favorire l’emersione di forme di devianza minorile, intervenendo il più precocemente possibile sui contesti socio familiari che favoriscono l’avvicinamento di minori a circuiti delinquenziali anche in forma organizzata”. Le indagini erano state avviate dopo che, nel primo giorno del 2022, era stato perquisito un veicolo all’interno dell’area di sosta di un centro commerciale sito a Montepaone. In quel caso, nella disponibilità di due persone erano stati rinvenuti 840 euro e 5 grammi di marijuana. Nel corso dell’attività investigativa sono stati sequestrati 148 chili di marijuana e 2,9 di hashish.

Contenuti correlati