Serra, Tassone mette un freno alle critiche: “I turisti troveranno una città migliorata rispetto al passato”

Il sindaco mette in rilievo il lavoro svolto sottolineando che “la città è pronta ad accogliere i turisti"

“Tra i diversi segnali di discontinuità rispetto al passato, quello che più caratterizza l’attuale Amministrazione comunale è la capacità di programmare e di realizzare con puntualità i progetti.

Lo dico senza polemiche, ma con ferme argomentazioni e per onor di verità”. Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, mette in rilievo il lavoro svolto sottolineando che “la città è pronta ad accogliere i turisti che tradizionalmente giungono nel mese di agosto e che, mi auguro, quest’anno siano ancora più numerosi e soddisfatti”.
Il Primo Cittadino specifica che “nonostante l’incertezza delle condizioni meteorologiche, abbiamo lavorato sin dagli inizi dell’estate mettendo in campo una serie di attività che hanno riguardato la segnaletica, il decoro urbano, l’abbellimento dei punti chiave e la manutenzione che ha interessato anche le vie secondarie che finalmente sono al centro dell’attenzione degli amministratori. A giorni, inoltre, provvederemo ad asfaltare diverse vie ed in particolare via San Brunone di Colonia”.
In riferimento all’aspetto del turismo religioso, Tassone sostiene che “in sintonia con il Parco delle Serre abbiamo posto in essere le attività di sistemazione e cura del Sentiero Frassati e dell’area antistante la Certosa, che rappresentano motivo di attrazione dei visitatori”.
Quanto alla gestione della raccolta differenziata, il sindaco rileva che “dopo i primi ragionevoli disagi, dovuti esclusivamente all’introduzione del nuovo sistema, la situazione si è normalizzata e ci saranno progressivi miglioramenti in termini di efficienza”.
“Pertanto – conclude Tassone – i turisti troveranno una città pulita, accogliente, ordinata ed organizzata. Una città che è finalmente competitiva, che vuole crescere e che è in grado di offrire servizi adeguati. Insomma, una città decisamente migliorata rispetto agli anni precedenti e che si sta riprendendo il ruolo di guida di un comprensorio di cui ora rappresenta il fiore all’occhiello”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento