Serra San Bruno, cucciolo chiuso in una busta e gettato fra i rifiuti

Il cucciolo ritrovato fra i rifiuti in via Serra dei Monaci a Serra San Bruno

Si registra una nuova azione deprecabile posta in essere da soggetti totalmente privi di senso civico nella città della Certosa. Un cucciolo è stato chiuso in una busta da ignoti e posto fra i rifiuti indifferenziati, che precedentemente erano stati riposti nei pressi di un cancello di via Serra dei Monaci dai residenti in attesa dell’arrivo degli addetti al servizio di raccolta dei rifiuti.

Il cagnolino è stato ritrovato da uno dei componenti delle famiglie della zona, che ha provveduto a liberarlo e ad adottarlo (e a dargli il nome di “Fortunato”). Va segnalata la bestialità dell’azione posta in essere da soggetti poco avvezzi al rispetto della vita e delle regole, provenienti da chissà quale quartiere serrese, che evidentemente con una manovra repentina, si sono disfatti del cucciolo abbandonandolo al proprio destino nelle ore precedenti il passaggio degli operatori che svolgono la raccolta porta a porta dei rifiuti. Destino che poteva essere drammatico se l’intervento di chi lo ha ritrovato non si fosse materializzato alle prime luci dell’alba. Tremante, il cucciolo ha finalmente trovato ristoro in un posto sicuro.
Il responsabile del gesto è rimasto al momento sconosciuto e dunque impunito: l’auspicio è che per tali soggetti possano intervenire le giuste sanzioni.

Il cucciolo ritrovato fra i rifiuti in via Serra dei Monaci a Serra San Bruno

Contenuti correlati