Serra. Rifiuti e inciviltà, pugno duro di Tassone: “Attivo l’impianto di videosorveglianza per smascherare i trasgressori”

Individuare e punire quegli “incivili” che “non sono graditi a Serra San Bruno”. Dopo aver avviato, rimodulato e potenziato il sistema di raccolta e gestione dei rifiuti, l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Luigi Tassone, inasprisce i controlli con il chiaro intento di fermare il nefasto fenomeno dell’abbandono nelle strade ed in alcune aree di buste di spazzature ad opera di soggetti che, evidentemente, non hanno a cuore l’immagine ed il futuro del proprio paese.

Il primo cittadino, come monito, ha provveduto a pubblicare sulla propria pagina Facebook un video, derivante dalle rilevazioni del sistema, in cui si vede chiaramente un uomo depositare incautamente i rifiuti indifferenziati per strada. Una sorta di sanzione sociale che va ad aggiungersi alla raffica di multe partite negli ultimi giorni anche per far percepire la determinazione con la quale si punta a perseguire l’obiettivo. D’altronde, non c’è altra scelta per rendere Serra San Bruno vivibile e turisticamente competitiva, oltre che per abbattere i costi. Va poi specificato che, presumibilmente ad ottobre del prossimo anno, sarà implementato il servizio di raccolta dei rifiuti (accompagnato da una campagna di sensibilizzazione) con l’introduzione di una serie di novità, fra cui la creazione di ecopunti.
“L’impegno di questa Amministrazione – ha spiegato Tassone – è stato e continuerà ad essere indirizzato al miglioramento del sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti. I dati sulla raccolta differenziata certificano un miglioramento, dallo 0,3% nel 2015 ad oltre il 40% nel 2018. Per onorare l’impegno di tutti i cittadini e garantire l’osservanza delle regole, l’impianto di videosorveglianza ci consentirà di continuare a sanzionare coloro i quali arrecheranno un danno all’immagine della nostra città”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento