Serra, rientro a scuola: le regole da osservare

Il dirigente scolastico dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Luigi Einaudi”, Antonino Ceravolo, ha elaborato una serie di prescrizioni che dovranno essere rispettate dagli studenti inserendole in un’apposita missiva che pubblichiamo integralmente:

Carissime studentesse e carissimi studenti, gentilissimi genitori il 24 settembre è un appuntamento importante per tutti noi. Dopo oltre sei mesi rientriamo nelle aule e dobbiamo farlo, tutti, alunne, alunni e personale scolastico, nella gioia di ritrovarci di nuovo insieme, ma anche nella consapevolezza che il contributo di ciascuna e ciascuno è fondamentale per la sicurezza reciproca.

Poche e semplici regole, da osservare ogni giorno, ci aiuteranno nel nostro percorso.

COSA FACCIAMO PRIMA DI ARRIVARE A SCUOLA

– Controllarsi ogni mattina per individuare eventuali malesseri e assicurarsi che non ci sia mal di gola o altri segni di malattia (brividi, tosse secca, spossatezza, indolenzimento, dolori muscolari, diarrea, perdita del gusto e/o dell’olfatto, faringodinia, difficoltà respiratorie o fiato corto, rinorrea, congestione nasale). In tal caso l’allievo non va a scuola ed è consigliato rivolgersi al proprio medico di famiglia o al pediatra di libera scelta.

– Verificare ogni mattina la temperatura corporea: se è superiore a 37,5°, l’allievo non può recarsi a scuola ed è consigliato rivolgersi al proprio medico di famiglia o al pediatra di libera scelta.

– Se si sono avuti contatti con casi COVID-19 dichiarati o con casi sospetti in fase di accertamento medico, l’allievo/a non deve recarsi a scuola e deve attenersi scrupolosamente alle indicazioni emanate dalle autorità sanitarie in merito alle procedure di quarantena.

– Nel caso di contagio o di contatti dell’alunno/a con casi COVID-19, bisogna avvisare tempestivamente l’istituzione scolastica; quest’ultima provvederà a tracciare tutti i contatti avuti all’interno della struttura.

– I genitori o gli alunni, se maggiorenni, informano preventivamente la scuola su quali persone contattare nel caso in cui l’allievo/a presenti malori, fornendo nomi, numeri di telefono fissi e cellulari sia dei relativi domicili e sia dei luoghi di lavoro e qualsiasi altra informazione che possa essere utile a rendere celere il contatto.

– Per evitare che lo studente/ssa si possa contagiare lungo il tragitto da e per la scuola, accertarsi delle regole di prevenzione messe in atto dalle aziende che erogano il servizio di trasporto (che devono essere rese note) e fare in modo che lo studente vi si attenga in modo scrupoloso.

E DOBBIAMO RICORDARE ANCORA UN PO’ DI COSE

– Essere puntuali (non in anticipo e non in ritardo), arrivando secondo gli orari comunicati ufficialmente dalla scuola per la classe e/o gruppo di appartenenza dello studente/ssa e sapendo che, ai fini della tutela della salute di tutti, non potranno essere autorizzati ingressi oltre l’orario massimo previsto e comunicato agli studenti e alle famiglie tramite il sito web dell’Istituto.

– E poi le tre regole fondamentali della nostra giornata a scuola:

1. Indossare la mascherina ogni volta che sia previsto (per esempio all’ingresso, all’uscita e in qualsiasi spostamento all’interno della scuola).

2. Rispettare il distanziamento fisico di almeno 1 metro sulle scale, nei corridoi e in ogni ambiente.

3. Lavarsi di frequente le mani o igienizzarle con i prodotti specifici.

DIMENTICAVAMO: Scarichiamo l’app IMMUNI. Se lo faremo tutti controlleremo meglio il virus.

Intanto, grazie per la collaborazione che alunni e famiglie offriranno per il buon andamento dell’anno scolastico.

Contenuti correlati