Serra. Presentata la nuova Giunta: “Presto il distacco da Sorical del quartiere di Terravecchia”

Visibilmente sollevato ed emozionato, il sindaco Luigi Tassone ha presentato alla stampa il nuovo Esecutivo (Jlenia Tucci, Francesco De Caria, Adele La Rizza e Antonio Gallè), nato “dall’accordo programmatico” siglato dai gruppi di “La Serra Rinasce” e “In alto volare”. “Una fase nuova” quella partita oggi che consente di “scongiurare un lungo commissariamento” e che si tradurrà in “un importante lavoro”. “Abbiamo discusso non di partiti – ha rivelato il primo cittadino – ma dei problemi di Serra che vogliamo risolvere. Abbiamo messo da parte gli steccati politici ed affrontato i punti nevralgici. Le deleghe saranno assegnate fra qualche giorno, sicuramente lavoreremo con il sistema della collegialità coinvolgendo i cittadini”.

Frecciate sono state rivolte ai “moralizzatori” rispetto ai quali “noi ci mettiamo la faccia”, mentre un ringraziamento è stato riservato, oltre che ai consiglieri comunali che costituiscono l’attuale maggioranza, “a chi dall’esterno ed in maniera disinteressata, ha voluto sostenerci”. Esplicito il riferimento al già deputato Bruno Censore ed al consigliere regionale Nazzareno Salerno. “Non capisco – ha precisato Tassone rivolgendosi alla minoranza di ‘Liberamente’ – perché sia ammissibile lo spezzatino politico che comprende rappresentanti di Forza Italia, Fratelli d’Italia, soggetti che si professano del Pd e finanche anarchici, mentre viene criticata la nostra serietà ed una scelta che rivendichiamo con fierezza”.

Quanto ai punti del programma, il sindaco ha fatto cenno al parziale distacco da Sorical che, a breve, si concretizzerà con “l’autonomia del quartiere di Terravecchia” che, peraltro, comporterà “un risparmio di 200.000 euro”, al rilancio degli impianti sportivi e delle attività culturali, all’approvazione del Psc, all’esecuzione di “un progetto all’avanguardia per la gestione dei rifiuti”, all’espletamento, “nella massima trasparenza, dei concorsi che permetteranno di superare le carenze di organico”. Stamattina nella prima seduta di Giunta è stato inoltre prorogato fino al 31 ottobre il contratto degli ex Lsu/Lpu.

“Abbiamo chiuso un periodo difficile – ha sottolineato il vicesindaco Jlenia Tucci – evitando il rischio del commissariamento. Come gruppo ci siamo sentiti chiamati in causa ed abbiamo operato una decisione responsabile. Ci siamo relazionati con l’onorevole Salerno, che ci è stato vicino. Personalmente – ha aggiunto – non ho mai aderito a nessun partito e la mia è stata un’azione di puro civismo. Abbiamo individuato le priorità lavorando e formulato, in condizioni di pari dignità, un accordo programmatico”. Tucci ha infine specificato che “per poter imprimere un’accelerazione all’azione amministrativa è stato necessario entrare in Giunta ed assumerci precise responsabilità”.

Contenuti correlati