Serra. L’ira degli ex Lpu: “Anche a Ferragosto ci hanno lasciato senza un euro”

“Anche a Ferragosto il Governo e la Regione hanno avuto il coraggio barbaro di lasciarci senza un euro. Da mesi, ormai, non percepiamo lo stipendio: questa situazione è insopportabile e inaccettabile”.

Una delegazione di ex Lpu in servizio al Comune di Serra San Bruno sfoga “l’immenso disagio” che “ha oltrepassato ogni limite” e grida il proprio dolore condannando “la sordità delle Istituzioni”.

“Rimaniamo stupiti di questa insensibilità – sostengono – di chi non ha il problema di arrivare alla fine del mese. Noi, invece, stiamo combattendo da diverso tempo con tasse, mutui e affitti da pagare, senza contare le privazioni a cui siamo costretti. Abbiamo famiglie da mantenere e lo stiamo facendo con indicibili sofferenze. Abbiamo figli con esigenze non più differibili, abbiamo problemi che si stanno ingigantendo. Eppure in questi mesi – proseguono – abbiamo continuato a prestare il nostro servizio con senso di responsabilità permettendo la fruizione di servizi che altrimenti non avrebbero potuto essere offerti”.

“Abbiamo ascoltato troppe promesse – aggiungono – alle quali non crediamo più. Siamo sfiduciati, ma non siamo disponibili ad abbassare la testa. Pretendiamo dignità e rispetto – concludono – e non siamo più disposti a farci calpestare”.

Contenuti correlati