Serra. “Liberamente”: “Tassone scorretto, ci ha esclusi dall’Assemblea con i sindaci”

“Siamo alquanto esterrefatti dall’infantilismo politico e dalla scarsa correttezza dimostrati dal sindaco nella conduzione di quella che doveva essere per tutti una battaglia comune a difesa del nostro diritto alla salute”. Ad affermarlo è il movimento civico “Liberamente” che contesta il sindaco Luigi Tassone per le modalità di azione.

“Apprendiamo oggi infatti – sostiene il gruppo di minoranza – che, dopo aver incassato pubblicamente, sia in Consiglio comunale che all’iniziativa di sabato, il nostro incondizionato sostegno a qualunque azione volta ad ottenere una sanità degna di un paese civile, ha ritenuto di escluderci dall’incontro con i sindaci ed i vertici dell’Asp pur avendo invitato un altro componente della minoranza comunale.
Riteniamo che tale comportamento, unitamente alle iniziative intraprese da lui e dai suoi ‘compagni di corrente’ al fine di impedire la partecipazione all’assemblea pubblica da noi promossa dell’onorevole Viscomi, sancisce, ove mai ce ne fosse bisogno , che le priorità di questa Amministrazione non sono certo gli interessi dei cittadini ma quelli politici dei loro referenti. Potremmo andare oltre ed essere ancora più duri ai fini della competizione politica, ma sappiamo che questo comportamento non porterebbe alcun beneficio per la nostra comunità. Ribadiamo pertanto – conclude ‘Liberamente’ – la necessità di mettere da parte ambizioni e interessi di partito per unire tutte le forze a tutela del nostro territorio e manifestiamo ancora una volta al sindaco la nostra disponibilità ad affiancarlo nelle battaglie che, in questa direzione, vorrà intraprendere ma allo stesso tempo la nostra ferma opposizione nel caso in cui interessi “diversi” dovessero prevalere su quelli della collettività”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento