Serra. Inaugurata l’insegna della scuola per l’Infanzia “Assuero Barillari”

Si è svolta alla presenza del vicepresidente dell’Istituto comprensivo “Azaria Tedeschi” Vincenzo D’Agostino e della presidente del Consiglio comunale Maria Rosaria Franzè la cerimonia di inaugurazione dell’insegna della scuola per l’Infanzia “Assuero Barillari”. L’evento è stato promosso ed introdotto dalla delegata comunale all’Istruzione Brunella Albano, che ha ringraziato tutti coloro che fanno parte del mondo scolastico. A descrivere i tratti salienti della storia delle scuole serresi è stato il professor Franco Gambino, fratello del compianto scrittore e giornalista Sharo, che ha precisato che inizialmente “gli insegnamenti avvenivano in caseggiati posti fra le viuzze”. “Il primo vero e proprio edificio scolastico – ha puntualizzato – è stato il plesso “Azaria Tedeschi”, sorto nel dicembre 1934. Nel 1979 le scuole materne ed elementari sono state suddivise in due circoli. Negli anni ’90, l’allora sindaco Nazzareno Salerno volle costruire l’attuale scuola elementare di Spinetto, intitolata al dottor Nazzareno Carchidi. Fu poi per volontà del dirigente Mario Ruffa che la scuola materna di Spinetto fu intitolata ad Assuero Barillari. Le indagini di Ruffa portarono, fra l’altro, a scoprire che il vero nome dell’architetto serrese Barillari era Assuero Carmelo Salomone. Si tratta – ha concluso – di un funzionario del Ministero della Guerra, nato nel 1831, a cui si deve il recupero e la riprogettazione dei 9 archi e della fontana della vecchia Certosa, oltre importanti lavori nella chiesa Matrice, realizzati sempre con materiali prelevati dal monastero”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento