Serra. Fischi per il “Ballo del Ciuccio”, il Comitato: “Modalità delle spettacolo imposte dalle Autorità di Pubblica Sicurezza”

In merito al “Ballo del Ciuccio”, il Comitato per la festa di San Rocco esprime “il suo più sincero rammarico e comprende quello di chi, serrese e no, è (sarebbe meglio dire, era) innamorato di questa tradizione”. Diversamente dagli anni precedenti, lo spettacolo ha avuto luogo non sul palco posto nell’area latistante la chiesa, ma su un’area esterna al “giardino”. Il Ciuccio è rimasto fermo e, quindi, più che di Ballo si è trattato di un’esibizione sul posto, contestata con tanto di fischi dai numerosi residenti e visitatori giunti in località San Rocco.

“Il Ciuccio – viene precisato dal Comitato – è tradizionalmente associato alle feste popolari dei Santi Rocco e Girolamo. Ieri, a malincuore, ci siamo sentiti stringere il cuore nell’assistere allo spettacolo che ci è stato imposto dalle Autorità di Pubblica Sicurezza, in base alle normative vigenti in materia di fuochi pirotecnici. I fischi rivolti dalla platea, vi possiamo assicurare, sono stati anche i nostri fischi. Con rammarico ci tocca però constatare come solo a Serra e per Serra valgano le normative! Con dispiacere – ci verrebbe da dire – solo noi siamo costretti a rispettare norme che altrove non valgono. Abbiamo lottato nelle sedi opportune, non ci è stato accordato ascolto. Non ci sentiamo in dovere di chiedere scusa, perché non è una nostra mancanza. Anzi – è la conclusione – per l’affetto che ci lega alle nostre tradizioni, il nostro cuore piange più di tutti perché ieri è morta una tradizione secolare e non abbiamo fiducia che si possa riprendere facilmente”.

Contenuti correlati