Serra. Il Consiglio comunale approva l’assestamento di bilancio

In una sala Chimirri deserta, il Consiglio comunale (assenti Antonio Gallè, Cosimo Polito e Rosanna Federico) – salvo l’episodio dell’esposizione della bandiera di sostegno ai referendum sull’acqua come bene comune da parte di Alfredo Barillari e sulla rimozione disposta dalla presidente del Consiglio Maria Rosaria Franzè – scorre in maniera insolitamente veloce. Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente e del “Protocollo di legalità per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore degli appalti pubblici e della concessione di lavori pubblici, per la prevenzione dei fenomeni di corruzione e per l’attuazione della trasparenza amministrativa”, l’unico appunto viene mosso da Barillari su una delle quattro ratifiche di delibere di Giunta (riguardanti altrettante variazioni di bilancio) ed in particolare sui “vizi sulla copertura assicurativa della cooperativa che gestisce i parcheggi di Santa Maria”. “Il servizio – aggiunge l’esponente di ‘Liberamente’ – non andrebbe, a mio avviso, affidato all’esterno ed auspico che si possa rimediare alla situazione per cui non ci sono parcheggi gratuiti”. Senza intoppi le votazioni sulla riclassificazione dello Stato patrimoniale, sulla riapprovazione del Conto economico e dello Stato patrimoniale 2016, su un riconoscimento dI legittimità relativo ad un atto di pignoramento e sull’integrazione del Piano delle opere pubbliche. Su quest’ultimo punto, avente ad oggetto l’inserimento degli importi del progetto esecutivo (150.000 euro) sul recupero e riqualificazione del Parco delle rimembranze posto all’inizio di viale Certosa, va registrato l’intervento della consigliera di “In alto volare” Jlenia Tucci che, al fine di prestare attenzione all’aspetto dell’inclusività, suggerisce di “realizzare un’altalena per i disabili”. Sullo stesso tema, Barillari nota che “il finanziamento è stato ereditato dall’Amministrazione precedente”, mentre il vicesindaco Walter Lagrotteria, il sindaco Luigi Tassone e l’assessore ai Lavori pubblici Francesco Zaffino precisano che “la rimodulazione del progetto ha scopo migliorativo”. Disco verde, infine, all’assestamento generale di bilancio e alla salvaguardia degli equilibri di bilancio per l’esercizio 2017/2019.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento